Chi siamo
Contattaci
Attività
I Nostri Amministratori
Le Nostre iniziative
Lega Nord
Lega Nord Prov. Varese
Osteria Padana
 
 
9 maggio 2012

GALLI AVVERTE LE OPPOSIZIONI: «NON CI FAREMO INTIMIDIRE DALLE MINACCE»

A fronte del montare delle polemiche sul caso Elcon, il vicesindaco Luca Galli accusa le forze politiche di minoranza di strumentalizzazione della gente e ribadisce la compattezza della maggioranza e la fiducia al sindaco

 

«E' chiaro ormai che le minoranze stanno strumentalizzando gli ignari cittadini e gettando fango su di noi per far cadere l'amministrazione: non ci riusciranno. Chi critica Farisoglio per la sua attività di consulente chimico accusandolo di conflitto di interessi sta dando dei giudizi ingiusti e presuntuosi perchè il sindaco ha tutto il diritto di lavorare e amministrare. Per fare due esempi, ad Olgiate il primo cittadino Giorgio Volpi è architetto ma non mi pare sia stato criticato per aver approvato il pgt; e lo stesso discorso vale per l'ex-sindaco di Castellanza Giulio Moroni che all'epoca era procuratore della montedison.

Le minoranze invece di ragionare su fatti, numeri e dati concreti vengono in municipio chiedendoci di dire no a prescindere, minacciando di tirar fuori questioni personali: se ci sono davvero elememnti concreti che provino interessi privati da parte dell'amministrazione allora che si rivolgano alla procura della repubblica facendo un esposto. Per il momento hanno solamente fatto si che il caso elcon raggiungesse dei livelli al di fuori del normale confronto e del normale dialogo.

Per quanto riguarda il comitato e la relativa petizione, possiamo affermare che si stanno sfruttando le paure della gente per chissà quali interessi. In poco tempo hanno raccolto migliaia di firme, e con largo anticipo rispetto alla presentazione del progetto, raggirando la gente dicendo che nel cuore di Castellanza arriverà un inceneritore, quando invece stiamo parlando di un impianto di smaltimento di reflui derivanti dalla produzione farmaceutica.
Siamo evidentemente davanti ad una manovra politica realizzata per far cadere la maggioranza, ma la nostra è una coalizione forte basata su rapprti di stima e fiducia reciproca per cui è inutile usare la gente per fare pressioni perchè decideremo senza farci influenzare dalle minacce».